Libere Risonanze: Ed ora provate a governare !!!

11 aprile, 2006

Ed ora provate a governare !!!

Election Day, il giorno dopo. Le bocce sono ferme e contrariamente a tutte le aspettative, si scopre che per fortuna in Italia i "coglioni" prevalgono solo per un'infinitesima maggioranza.

Questo dato stempera un pò le preoccupazioni della vigilia e del dopo exit-polls in cui ci avevano detto che la gran parte degli italiani si sarebbero gettati nella brace.

A questo punto i risultati evidenziati ci forniscono abbastanza spunti per considerazioni negative ma anche per considerazioni positive:

Considerazioni negative: L'Unione, grazie al premio di maggioranza che assegnerà 62 deputati in più vince le elezioni. Questo dato di fatto è assolutamente nefasto per il paese perché consegnerà la nostra amata bandiera nelle mani di chi urla 10, 100,1000 Nassirya e perché in questo modo, giorno dopo giorno finché un nuovo governo sarà al potere, essa verrà disonorata da chi nel tricolore non vede un ideale ma al contrario, un mezzo per arrivare a diffondere il caos nella nazione. D'altra parte nei perversi piani di noglobal e comunisti il fatto di insediarsi nei gangli vitali della democrazia presuppone proprio l'avvio della distruzione della democrazia stessa, come per una sorta di cavallo di Troia che una volta raggiunto l'interno della città rilasci le truppe al fine di completare l'opera di annichilimento della città ospitante.

Noglobal, comunisti, verdi e le forze massimaliste della sinistra hanno capito che lo Stato può essere indebolito solo raggiungendo il suo cuore e poiché la natura autoritaria di tali compagini prevede il caos e l'instabilità come fattore di malcontento, esse si serviranno di questo fenomeno per alimentare la protesta in seno alla popolazione. Costoro faranno di tutto per sollevare le ire popolari contro i moderati del loro scheramento e dell'opposizione allo scopo esasperare la popolazione: perché si sa, quando il popolo è esasperato a trarne vantaggio sono proprio le fazioni estremiste.
In mezzo a questo drammatico gioco a perdere in cui inevitabilmente i massimalisti faranno opposizione interna vi staranno però gli italiani, bersagli di una politica acefala e farragginosa che li porterà dritti ad un rapido depauperamento dei loro risparmi di una vita intera.

La sinistra inizierà con il pretendere una tassazione selvaggia sulle rendite che produrranno come effetto la fuga dei capitali all'estero, proseguirà con imposte sulle case e con gli espropri delle abitazioni, causerà la chiusura o l'emigrazione di moltissime aziende ringhiando con l'appoggio dei sindacati (provocando tra l'altro una ripresa fortissima della disoccupazione), ci inimicherà paesi come gli U.S.A. che importano da noi moltissime merci (prova ne è stata la fragorosa caduta dell'export della Francia dal dopo-guerra iracheno) e dulcis in fundo, darà origine ad una sorta di guerra civile tra italiani ed extracomunitari con l'apertura delle porte all'immigrazione clandestina. Senza contare poi il blocco dei cantieri per l'ammodernamento del paese e la resa della nostra nazione sul fronte dell'energia, che, in linea con le oscillazioni del prezzo del petrolio costerà sempre più sia cittadino che all'industria, facendo andare fuori mercato i prodotti finiti delle nostre aziende e costringendole di fatto al fallimento.

C'é però per fortuna un'ancora di salvataggio: sul fronte delle notizie positive, infatti, potremmo paradossalmente considerare l'ascesa dell'Unione come un banco di prova per l'epurazione di tutte le frottole raccontate agli italiani e saremo testimoni della loro politica impositiva ed illiberale, ottenendo il risultato di scoprire agli occhi degli italiani il bluff di cui Prodi & Co. sono stati ideatori.

Per anni abbiamo sentito latrare questi figuri sulla necessità "di dare una svolta all'Italia", di "iniziare una nuova era", di "mandare a casa Berlusconi", come se le difficoltà dell'Italia derivassero dal demonio Berlusconi. Il grosso vantaggio per il centrosinistra è però che finora esso ha avuto buon gioco nell'unirsi in un NO collettivo. Sarà ORA che per costoro inzieranno davvero i problemi, perché il NO è un collante forte solo se non si deve proporre un'alternativa costruttiva. Da oggi questi signori dovranno far vedere che cosa sanno fare e ci sarebbe da divertirsi un mondo a guardarli rantolare se nel frattempo i loro leaders non cercassero di portare il paese alla rovina. In questo fosco quadro, quindi, c'è da rallegrarsi che la CDL abbia ottenuto un risultato così clamoroso; tale risultato permetterà un'opposizione forte, vigile e durissima, che non solo scoprirà agli occhi degli italiani il vero gioco al massacro di cui le sinistre si renderanno responsabili ma dimostrerà per contro ai "coglioni" che l'hanno votata che il governo cercherà di approvare leggi inique e vessatorie contro l'incolumità dei suoi cittadini e l'integrità dei loro capitali; sarà da questo momento in poi, insomma, che si dimostrerà quanto l'Italia senza la CDL sarebbe destinata a diventare una seconda Corea del Nord e che la nostra economia senza l'opposizione di centrodestra cadrebbe irrimediabilmente nel baratro.

Il centrodestra pertanto è destinato a diventare il polo del "ve l'avevamo detto noi" ed alle prossime elezioni (molto, ma molto anticipate) potrà tornare alla guida del paese dimostrando in maniera inequivocabile alla gente di essere l'unica alleanza politica che si può contrapporre alla sciagura del paese.

Per quanto concerne questo blog ho ripensato a lungo all'opportunità di reinserire o no i riferimenti alla bandiera italiana dopo le vibranti proteste di alcuni di voi. Ho deciso di restituire la bandiera al blog dopo una sofferta decisione ma di LISTARLA A LUTTO finché questo odioso governo rimarrà in carica.
LA BANDIERA CHE RICOPRI' LA BARA DI QUATTROCCHI NON PUO' ESSERE LA STESSA BANDIERA TENUTA IN MANO DA CARUSO.

L'Italia, oggi 11/04/2006, assiste al suo funerale: come l'anima abbandona il corpo in punto di morte così gli ideali contenuti nel tricolore abbandonano il nostro vessillo, impugnato da facinorosi, da sostenitori del terrorismo, da liberalizzatori delle droghe e da anarchici casseurs.

In ultimo ma non per ultimo vorrei dedicare un ringraziamento al popolo dei "non coglioni", a quell'Italia intelligente e caparbia, silente e laboriosa che si è mossa con ogni mezzo per ergere le barricate contro la barbarie e l'ipocrisia, cogliendo di sorpresa tutte le Cassandre di sinistra.

Libere Risonanze ed Il Castello saranno sempre entusiasti di divulgare i Vostri ideali di libertà e di far sentire la Vostra voce mentre il centrodestra per mezzo dell'appoggio fornito dai Vostri voti combatterà con Voi la battaglia per i diritti che Vi saranno negati.
Statene pur certi, fino all'ultimo dei nostri uomini.

La guerra al Vostro fianco è iniziata.

4 Comments:

Blogger Simonini ha detto...

dai che ridere... non pensavo che ci fosse gente veramente convinta di tutte queste cose... dai che l'italia è già stata governata dalla sinistra non è mica successo nulla di così catastrofico: questo devi concederlo

ci sono diverse visioni dell'italia. credo che la tua visione sia leggittima quanto quella di caruso (so che la cosa ti offende ma avete toni molto simili.. molto esagerati)

non puoi accusare la sinistra di vedere assurdi demoni in berlusconi e a tua volta vedere assurdi demoni nella sinistra.

guarda berlusconi cosa ha fatto... ha appena proposto una grossa coalizione con quei "tanto maledetti tutti comunisti etcetera".. sicuro di non essere caduto in una ideologia che vede solo una parte delle cose piuttosto che cercare di essere super partes e di analizzare le cose in maniera oggettiva?

cmq cerca di accettare il pluralismo delle idee.. è difficile che le cose siano tutte bianche o tutte nere... o rosse.. :P

sulla ingovernabilità della maggioranza guidata da prodi penso di essere d'accordo con te ;)

giovedì, 13 aprile, 2006  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Innanzitutto ti ringrazio per la tua pacatezza e per la tua moderazione.

Sulla sparata di Silvio sono del tutto d'accordo con te: fuori luogo ed assurda: conto invece su un'opposizione durissima ed asfissiante.

Per quanto concerne questo nuovo governo, esso è morto sul nascere. Non perché la sinistra "non abbia diritto" di governare quando vince le elezioni ma perché essa, per battere la CDL, si è alleata con la materia e l'antimateria, con il tutto ed il suo contrario.

Ora, come avrai certamente letto, quello che contesto è invece il fatto di inglobare anche il demonio e dal momento che il demonio non può fare che male al paese ne temo le conseguenze. Sarebbe come cercare di curare un raffreddore inoculando in un corpo il virus ebola.

Prova ne sia che tutti i paesi in cui il Partito Comunista ha governato sono andati irrimediabilmente in rovina.

Un'opposizione saggia invece di cercare in RC, nei CI ed in Pannella il quid unicamente allo scopo di mandare a casa Berlusconi, avrebbe rischiato anche la sconfitta pur di tener fede ad una linea moderata e comunque di stampo collaborativo.

Invece no. Come sempre nelle schiere dei diessini e della margherita.

Ora mi divertirò un mondo quando il governo perderà i pezzi (stanno già litigando sulle nomine dei presidenti di Camera e Senato). Voglio vedere come si comporteranno i verdi di fronte a Prodi che vuole fare la TAV, come agiranno i noglobal quando lo stesso Prodi dovrà presenziare al G8 ed ai vertici della NATO, come faranno i cattolici quando Pannella ricatterà il governo allo scopo di eliminare il concordato e l'8 per mille, come agiranno i politici moderati quando vi saranno improvvise crisi internazionali e vi saranno promulgare embarghi, inviare truppe o peggio bombardieri.

Sarebbe una comica, te lo garantisco, se nel mezzo (a pagare) non ci fossimo noi cittadini.

P.S: quanto il paragone con Caruso, io non vado a distruggere le città o fare caciara in piazza.
Inoltre non puoi dire che OGNI idea (o nel caso di Caruso, ideologia) è parimenti valida e per questo accettabile, perché potrei allora replicare che anche Hitler, Pol-Pot, Stalin e seguenti poveri diavoli, in fondo avevano un'idea diversa tutta rispettabile.

Vi è un'oggettività intrinseca nelle idee che le convalida o le smentisce e questa oggettività porta il nome di verità. Perché, permettimelo, se si dice 10,100,1000 Nassirya non credo che si abbia diritto a sedere poi in parlamento così come se si vedono cavalli volanti più che in tribuna politica bisogna prenotare un manicomio.

Ciao !

giovedì, 13 aprile, 2006  
Blogger Simonini ha detto...

Innanzitutto ti ringrazio per la tua pacatezza e per la tua moderazione
altrettanto a te ^_^

velocemente: i comunisti hanno già governato con prodi nel 96. diliberto ministro della giustizia se non sbaglio.. e non è successo nulla di così grave (per carità non sono durati cinque anni ma due si)

penso che tutti hanno diritto a parlare.. questo è il prezzo se si vuole una democrazia pluralista.. altrimenti si incomincia a censurare e a reprimere ciò che non è considerato lecito dalla maggioranza. utilizzo una frase abusatissima: le idee si combattono con le idee.

se dopo chi predica certe idee passa ai fatti è un altro discorso (e in effetti in questo caruso è peggio).. ho visto tutto quel tono offensivo verso chi ha votato a sinistra che sinceramente non mi è piaciuto, come non mi è piaciuto la rimozione della bandiera italiana, il riferimento a visioni apocalittiche...

venerdì, 14 aprile, 2006  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Beh, se è per questo esiste anche una legge che condanna l'incitazione a delinquere...

Vedi, si può essere molto pericolosi anche senza agire direttamente. Hitler in fondo non si sporcò le mani ad Auschwitz. La sinistra è esperta nel muovere i fili dei suoi elettori esasperando le piazze per mezzo di frottole da dare in pasto alla gente.
L'odio per Berlusconi e per tutti coloro che prendono le distanze dal loro modo distorcere la realtà, d'altronde, è stato creato ad hoc e le violenze noglobal sono proprio il risultato di questo giochino del "tanto meglio, tanto peggio".

Prova ad andare in piazza e dichiarati di sinistra: nessuno ti romperà le scatole e potrai anche andarci con la bandiera rossa falce-martellata. Prova a farlo dichiarandoti di destra, con tanto di bandierone di FI: ti gideranno in faccia che sei un ladro ed un fascista e prima o poi qualche facinoroso ti prenderà la bandiera e te la straccerà; senza contare che sarai esposto per tutta la vita al pubblico ludibrio.

E' sostanzialmente questo il motivo per il quale gli exit-poll sono in genere così sbilanciati a favore della sinistra: sono pochi quelli che hanno il coraggio di sostenere le loro idee apertamente.
Un paese in cui ci si deve nascondere per le proprie convinzioni, consentimelo, somiglia molto ad una dittatura.

Ti invio un saluto carissimo, un benvenuto quando lo vorrai ed un invito a seguirci sempre.

Ciao.

venerdì, 21 aprile, 2006  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home