Libere Risonanze: Turchia in Europa ? No grazie !

05 ottobre, 2006

Turchia in Europa ? No grazie !

Attualmente si fa un gran parlare della possibilità di concedere alla Turchia l'ingresso in Europa.
Personalmente sono molto sfavorevole a questa eventualità per i seguenti motivi:

  • La Turchia è e resta un paese musulmano travestito da paese filo-occidentale. Quando scoppiò ad esempio la guerra d'Iraq i turchi negarono l'accesso alle frontiere nord dell'Iraq alle truppe statunitensi, cosa che costrinse gli statunitensi a stravolgere i loro piani originali di attacco.
  • Tra l'alleanza con un paese occidentale ed uno musulmano i turchi sono quasi sempre orientati a scegliere la seconda ipotesi.
  • Un consistente numero di cittadini turchi è costituito da curdi del PKK di Ochalan o di partiti paralleli. Aprire le frontiere significa trovarceli in casa.
  • Una buona fetta della popolazione turca appoggia il terrorismo contro l'occidente ed è pericolosamente sensibile alle offese contro l'Islam nonché intollerante al dialogo. Basti guardare le reazioni del governo alle vignette satiriche o al discorso del Papa. Tutti quanti nei paesi arabi si sono calmati, ma la Turchia esige ancora scuse.
  • I confini della Turchia sono limitrofi alle frontiere di paesi che appoggiano il terrorismo o che ne accolgono i membri. Per un terrorista sarebbe uno scherzo introdurre in Europa armi e commandos dal momento che le frontiere, attualmente regno di contrabbandieri senza scrupoli, sono permeabili perché difficilmente presidiabili.
  • La Turchia annovera circa 70 milioni di abitanti, ciò vuol dire che essa diluirà notevolmente il potere decisionale dei paesi europei. Questo significa che essa avrà un potere molto forte all'interno della comunità.
  • La cultura e le tradizioni turche sono del tutto diverse da quelle europee e somigliano alle nostre quanto quelle del Giappone.
  • La Turchia è economicamente e socialmente impreparata ad accedere al mercato comune.
  • L'entrata della Turchia in Europa darebbe origine a molti conflitti tra tradizione musulmana e libero commercio, regolamentazioni comunitarie nonché libertà d'espressione. In particolare, il fatto che alla Turchia fosse imposto di accettare una "carta comune" sulla libertà di stampa e d'opinione rappresenterebbe un continuo motivo di scontro. Immaginatevi che accadrebbe se un giornalista pubblicasse in Turchia una critica all'Islam od ad un Imam.
  • La grande popolosità della Turchia potrebbe imporre all'Europa istanze di tipico stampo islamico.

Questo per quanto concerne l'attuale Turchia: se poi un giorno il piombo diventerà oro faremo festa all'alchimista che ha consentito la trasformazione. Fino ad allora la Turchia se ne stia fuori dall'Europa, anche perché abbiamo già abbastanza grattacapi con quei villici dei francesi e dei tedeschi.

5 Comments:

Blogger Monsoreau ha detto...

In questo momento non ci sono ragioni particolari per sostenere l'ingresso di questa Turchia in europa, anche se, forse, se fossero stati posti meni diktat adesso avremmo una Turchia più disponibile e sganciata da un estremismo montante musulmano.
Certo è che Costantinoboli/Bisanzio/Istanbul non può essere considerata al di fuori della nostra civiltà.
Anzi, il fatto che i musulmani l'abbinao nel 1453 conquistata e distrutta, assassinando tutti i cristiani, dovrebbe farci rivendicare quei territori ...

giovedì, 05 ottobre, 2006  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Beh, mica si può fare una guerra per un possedimento del 1453...!!!

Comunque non dobbiamo guardare a ciò che sarebbe potuta essere la Turchia se..., ma ciò che è la Turchia ora.

E poi quali diktat sono stati imposti alla Turchia ? Il fatto di accettare la nostra civiltà ? Oppure ti riferisci ai diktat dei fondamentalisti ?

giovedì, 05 ottobre, 2006  
Blogger captainoconnell ha detto...

Bisognerebbe spiegarlo a Berlusconi e Fini che tanto sponsorizzano la Turchia.

venerdì, 06 ottobre, 2006  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Hai ragione Capitanoconnell, infatti questo mi fa molto arrabbiare.

Cmq la prox volta voterò Lega, è l'unica che dice le cose come stanno.

sabato, 07 ottobre, 2006  
Blogger Monsoreau ha detto...

Molto meno, Jet.
Ad esempio l'imposizoine di rinunciare alla pena di morte ... ;-)

sabato, 07 ottobre, 2006  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home