Libere Risonanze: Minacce al PD ed al Mons.Bagnasco

03 maggio, 2007

Minacce al PD ed al Mons.Bagnasco

In un'Italia confusa, tradita, declinante e terribilmente mutilata della sua dignità s'innesta la nuova spirale di odio e di violenza gratuita che alcuni imbecilli pensano ancora, a torto, di poter cavalcare.

Personalmente non sono mai stato vicino alle posizioni della Chiesa (che considera chiunque osi contrapporle delle critiche "un terrorista" - stendiamo un velo pietoso) e tantomeno a quelle delle sinistre, però in questo caso mi schiero con decisione con il Vaticano ed il PD, perché nessuna violenza è giustificabile nei confronti di chiunque esprima liberamente le proprie opinioni (purché esse siano rispettose degli altri).

E' questo il succo della democrazia: chi scrive fandonie si squalifica da sé e troverà negli stessi interlocutori un valido freno, più che sufficiente per ripensare alle proprie convinzioni. Quando invece si passa all'inimidazione ed alla violenza per sopraffare le parole altrui si varca un confine e ci si pone alla stregua dei talebani, di Bin Laden, di Saddam o di Hitler: costoro sì devono essere eliminati dalla faccia della terra con tutti i mezzi possibili e senza possibilità di appello.

La piena e totale solidarietà di Libere Risonanze va pertanto al Mons.Bagnasco ed al nuovo Partito Democratico così come a tutti coloro che nel mondo vengono perseguitati per le loro idee, giuste od errate che siano.

Etichette:

4 Comments:

Blogger Massimo ha detto...

Bene la solidarietà, ma ... quelli del PD applicherebbero il principio di reciprocità ? :-)

giovedì, 03 maggio, 2007  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Beh, caro Massimo, non credo proprio: però a me interessa ciò che è giusto e ciò che non lo è, indipendentemente dalla reciprocità...

giovedì, 03 maggio, 2007  
Blogger Bisquì ha detto...

Ciao Jet :-)

peccato che la solidarietà non fermi gli imbecilli e le pallottole :-D

giovedì, 03 maggio, 2007  
Blogger Jetset (Defendit Numerus) ha detto...

Ciao Carissimo !!!
Lo so, purtroppo non sono io preposto a fermare questi criminali, altrimenti lo sai quali leggi promulgherei in materia di terrorismo, stupro, violenza gratuita e mafia: le leggi del cappio.

Tutto quello che posso fare in questi casi è solidarizzare, magari dando una mano alle nostre amatissime forze dell'ordine nel caso in cui un giorno avessi possibilità di farlo.

Un abbraccio. Jetset

venerdì, 04 maggio, 2007  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home