Libere Risonanze: Tattica sinistra

06 settembre, 2007

Tattica sinistra

Tattica, nient'altro che tattica. Provate a notarlo. Ieri facevo una considerazione: la sinistra sta palesemente facendo il gioco dei dieci passi indietro ed uno avanti, il tutto per irretire gli italiani.

Mi spiego: per quanto riguarda la criminalità essa ha prima scarcerato i delinquenti, lasciato liberi di girare i clandestini, tutelato i criminali per tener calmi i massimalisti, poi vara un pacchetto di norme da brodino caldo, una goccia nel mare forse anche meritoria ma, a causa dei disastri creati in quest'anno e mezzo, assolutamente ridicola.

La stessa cosa avviene per il fisco: salassati e spremuti come limoni prima, gli italiani si sono trovati con una sinistra che intendeva redistribuire il tesoretto (che in realtà non è stato per nulla restituito) e con un aumento una tantum delle pensioni minime di 300€, come se quei soldi non fossero parte delle rapine da noi subite.

E che dire del bollo auto? Erano preannuciati tuoni e fulmini sui SUV e sulle macchine di grande cilindrata, poi si stempera tutto e si redistribuisce la tassa su tutte le vetture.

Le tasse sulle rendite finanziarie? Si parlava di aumenti consistenti, dal 12% fino anche al 30%. Ma no, poveri italiani, spremiamoli solo del 20%. E l'italiano paga contento per lo scampato pericolo.

Anche per quanto concerne la politica estera avviene la stessa cosa: prima si appoggiano Hamas ed i terroristi, poi si fa un meeting con Israele dicendo che "non è mai stata così forte l'amicizia con lo stato ebraico". Lo stesso, da notare, avviene con gli USA.

E' indubbiamente una tattica. Siccome i sinistri intendono spremerci a più non posso, spaventano la gente con annunci terrificanti per poi mostrarsi indulgenti, così i consistenti aumenti saranno accettati con più tolleranza. In fondo ti rubiamo soldi dappertutto, ma mica poi tanti.

Mi aspetto che dal governo ordinino di piegarci a 90°. Se poi la sinistra ce lo mette dietro mentre siamo a 110, ringrazieremo contenti.

Etichette:

2 Comments:

Blogger gabbianourlante ha detto...

il guaio per il popolo sinistro è che sono talmente abituati a dire "d'alema è un ottimo ministro degli esteri" che pure se porta un missile di hamas in parlamento sono capaci di credere che è un FERMACARTE....
si vanta di essere l'amico più SPECIALE di entrambi, in NOME DELLA PACE. glissa sempre sul fatto che UNO DEI DUE pretende tutti i giorni di cancellare l'altro. un bel fenomeno eh?

giovedì, 06 settembre, 2007  
Blogger Jetset (Master) ha detto...

Eh sì, purtroppo i sinistri sai quando si ricordano degli ebrei? Solo durante il 25 aprile, allora devono sputare sul fascismo e "piangono" la shoah. Poi per gli altri 364 giorni difendono Hamas, Bin Laden & Co. e sputano sugli ebrei. Anche questo è un bel fenomeno, da studiare.

venerdì, 07 settembre, 2007  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home