Libere Risonanze: Sex on the road

06 ottobre, 2007

Sex on the road

Oggi apro il giornale e scoppio in una risata: a Roma, in Via Marconi, alcune prostitute durante la notte su espressa richiesta dei clienti eseguivano le loro prestazioni dietro ad una pompa di benzina.

Certo, pompa più, pompa meno...

Il problema però è che, pare, da quel benzinaio il cui distributore era in regime di self-service vi fosse la fila: tutti ordinati con la patta dei pantaloni slacciata, come in una catena di montaggio (mai termine potrebbe essere più appropriato).

Già me l'immagino: invece della freccia d'entrata all'area di servizio un cartello con una freccia di entrata nell'area del "servizietto", le prostitute che si danno il cambio ed i clienti che chiedono un controllo della pressione aprendo le loro "valvole". Et voilà, una bella bagnata al "parabrezza" e si riparte, altroché quei rincoglioniti della Ferrari che in Giappone hanno montato gomme intermedie mentre diluviava.

E poi il gestore del distributore, con un sorriso da orecchio ad orecchio: chissà che affari d'oro con tutto quel viavai.

E' proprio vero: al giorno d'oggi la benzina costa così tanto che dal benzinaio, conviene spendere un centone, estrarre la pistola e fare il pieno...alternativo.

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home