Libere Risonanze: Napoli, eliminare gli ultimi due rifiuti

19 luglio, 2008

Napoli, eliminare gli ultimi due rifiuti

Napoli, finalmente Italia.

Dopo soli due mesi il governo Berlusconi è riuscito a risolvere la situazione critica che riguardava i rifiuti nella città partenopea. Si diceva che Napoli sarebbe stata condannata al collasso, si prevedevano apocalittiche epidemie, ci si spaventava di fronte alle monagne d'immondizia che impressionavano per altezza ed estensione. chissà quanto ci vorrà, si diceva. Si calcolavano lustri interi per la rinascita di Napoli.

Ebbene, il governo Berlusconi e la favolosa opera di uno dei più grandi e valenti uomini che l'Italia possa annoverare, Guido Bertolaso, ha risolto tutto fulmineamente.

E con questo grandissimo sforzo vorrei ricordare ancora la differenza tra Pecoraro, Prodi e compagnia bella e l'attuale esecutivo. Lo vorrei ricordare a quelle orde ululanti di detrattori che affermano che "il governo non si occupa dei problemi reali del paese".

Andate a chiedere ai napoletani cosa ne pensano.

Ora però deve iniziare la resa dei conti della magistratura, da sempre disinteressata alla vicenda e distratta da stupidaggini come le telefonate tra Berlusconi e Saccà per raccomandare cinque ragazze in tivù.

Ora bisogna che la magistratura faccia il suo dovere e cominci a bastonare con decisione le giunte comunali e regionali di sinistra che hanno causato degrado, danni economici, d'immagine, di credibilità e provocato disagi inimmaginabili ai napoletani ed a tutta l'Italia per 14 lunghi anni.

Rimangono solo due rifiuti da smaltire...

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home