Libere Risonanze: Il collante e le poltrone

18 dicembre, 2008

Il collante e le poltrone

C'é chi dice che la più grande scoperta degli ultimi 1oo anni sia stato il DNA. Altri pensano che sia internet. Altri ancora che sia l'energia nucleare.

Balle.

La più grande scoperta dell'umanità è un collante misterioso che la natura fa trasudare dai sederi dei politici della sinistra italiana. Tale collante rappresenta la più incredibile e potente forma di saldatura che la fisica abbia mai consentito: lo si rileva da come i politici della sinistra si fondano letteralmente con le poltrone dei vari incarichi ad essi precedentemente assegnati.

Prodi, nonostante una maggioranza da armata Brancaleone, rimase col culo sullo scranno di Presidente del Consiglio per ben due anni. Nemmeno Giulio Cesare ebbe maggior fortuna di Prodi: infatti mentre Romano venne sradicato da una "traditore" interno e tornò bello pasciuto nella sua Bologna, anche il romano Giulio venne tradito ma alla fine fu estirpato per mezzo di qualche graffio.

E che si può dire di Bassolino? Le promesse di un anno fa erano che una volta usciti dall'emergenza rifiuti si sarebbe "discusso" un suo abbandono. Da notare che l'uso del termine "discutere" non garantisce alcuna certezza ed infatti il Bassolino, nonostante il disastro che ha messo in ginocchio mezza Campania e nonostante l'emergenza sia ormai un ricordo è ancora lì, bello e come sempre "discutente".

Poi vi è stata la vicenda Villari: nonostante prima gli inviti ed in seguito le minacce da parte di tutto il mondo politico italiano Villari, splendente come il sole, poltrona ben saldata alle chiappe, si gode la solitudine della Presidenza RAI.

Infine c'é l'esempio della Jervolino: nonostante tutto il mondo le stia crollando addosso, nonostante il consiglio comunale sia stato falcidiato dagli arresti e sebbene di questo passo fuori dalla galera rimarrà solo lei, ella continua senza alcun problema a rimanere fusa nell'amplesso politico con la sua poltrona.

Consiglio pertanto gli scienziati di tutto il mondo di venire in Italia a studiare il fenomeno, così che con il collante analizzato e riprodotto in laboratorio si potrebbero attaccare che so, gli icebergs dell'atrico alla banchisa, in modo da evitare il prematuro scioglimento di questi ultimi.

Esattamente come non si sciolgono le giunte di sinistra.

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home