Libere Risonanze: Le balle hanno gambe corte

10 luglio, 2009

Le balle hanno gambe corte

Avevano detto che il G8 sarebbe stato un fallimento. Erano balle.
Avevano detto che Berlusconi sarebbe stato snobbato da Obama. Altre balle.
Avevano detto che l'Italia sarebbe stata cacciata dal G8. Una montagna di balle.
Avevano detto che non si sarebbe raggiunto alcun accordo. Balle su balle.
Avevano detto che l'Italia non sarebbe contata nulla. Balle all'ennesima potenza.

Questo governo è l'unico da sempre sotto la lente d'ingrandimento, è l'unico che deve passare ogni volta per le forche caudine ed è l'unico a doversi difendere per ogni provvedimento, attività o decisione intrapresa.
Questo perché la sinistra ed i suoi giornali sono pronti con i cannoni puntati in ogni occasione, sia che si promulghi una legge condivisibile sia che di organizzi un qualsivoglia evento.

Il problema della sinistra, però, è che i cannoni sparano prima del tempo e quando il centrodestra schiva le ogive e contrattacca, i figli di Stalin sono costretti a rotte che fanno concorrenza alla peggior Caporetto.

D'altra parte li capisco: è così forte la voglia che qualcosa vada male che le armi di distruzione di massa della sinistra devono essere usate prima che il governo o Berlusconi agisca, in quanto se gli si lasciasse il tempo per lavorare egli trionferebbe in lungo ed in largo.
Però questa tattica militare porta in dote alla sinistra effetti ancor più devastanti: a forza di gridare "al lupo, al lupo" e di venire costantemente sputtanati dai fatti, i sinistri non solo fanno figure nauseanti ma non vengono nemmeno più presi sul serio dagli italiani.

Ormai sono così frequenti gli scandali attribuiti a Berlusconi e puntualmente annichiliti dalla verità che quando la sinistra grida contro il governo la maggioranza degli italiani pensa "toh, ecco un'altra fregnaccia dei soliti villani".

Se non fosse per il fatto che i sinistri pur di gettar mérde (per usare un francesismo) su Berlusconi leverebbero il tappo che tiene a galla l'Italia, la cosa potrebbe far sorridere, invece questo atteggiamento da mentecatti provoca solo nausea e danni per tutti noi, danni che poi il governo è come al solito chiamato a riparare.

Comunque mentre l'esecutico macina vittorie, consensi e voti, c'é qualcuno a cui piace avere le gambe corte: e quel qualcuno non è certo Brunetta.

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home