Libere Risonanze: E poi dicono che c'é il razzismo!

12 ottobre, 2009

E poi dicono che c'é il razzismo!

Oggi un attentatore libico (che abitava in Italia regolarmente) si è fatto saltare davanti alla caserma Santa Barbara di Via Perrucchetti a Milano. Sfortunatamente per lui la bomba non è scoppiata per intero e gli ha portato via una mano e gli occhi.

Ma forse sfortunatamente anche per noi, visto che invece di lasciarlo esanime a terra a dissanguarsi o magari di buttarlo in un bidone dell'immondizia in attesa di un camion della spazzatura alcune anime gentili hanno pensato bene di chiamare un'ambulanza perché lo si portasse all'ospedale, dove sottrarrà un posto letto ad un cittadino italiano od ad un lavoratore straniero onesto e volonteroso e dove a nostre spese verrà curato per poi, sempre a nostre spese, soggiornare per chissà quanto tempo in un carcere.

Questa è la risposta a coloro che latrano che in Italia vi sia il razzismo.

P.S: il suddetto libico era un assiduo frequentatore della moschea di Viale Jenner. E questa è una risposta anche per chi vuole le moschee.

Etichette:

9 Comments:

Blogger Angelo D'Amore ha detto...

...e pensare che berlusconi e gheddafi sono diventati grandi amici...

martedì, 13 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Hai ragione, ma era l'unico modo per fermare gli sbarchi. La colpa non è di Berlusconi ma dell'Europa, che doveva aiutarci a chiudere le frontiere ed invece non ha mai fatto un cazzo, nonostante si sia andati là per anni con il cappello in mano ad implorare aiuto.

Ha fatto di più un beduino, con tutta la sua discutibile pompa che l'Europa cosiddetta "democratica".

Non ti pare? Io preferisco sopportare le buffonate di Gheddafi che veder circolare nel mio paese stupratori, assassini e fondamentalisti. A causa della sinistra ce ne sono fin troppi, come infatti si evince dall'attentanto.

mercoledì, 14 ottobre, 2009  
Blogger Maria Luisa ha detto...

Chissà se ha letto gli aricoli riguardanti l'attentato il sindaco di Ferrara che, riguardo all'apertura (della quale non si era data notizia agli abitanti del quartiere) di una moschea/centro islamico praticamente a ridosso delle mura cittadine, ha risposto che dare l'autorizzazione a un centro islamico è come dare l'autorizzazione a un circolo ARCI.
Ma che gli venisse il saltinsù (posso dirlo? o è pollitically scorrect?)
Artemisia

mercoledì, 14 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Cara Maria Luisa, qui da noi a Ferrara sono tutti inviperiti. C'é stata un'enorme raccolta di firme per osteggiare questo progetto. Credo che la moschea non si farà.

Comunque è buffo notare che in una città sinistra di una regione sinistra (ma poi neanche tanto, perché stavolta siamo andati al ballottaggio) i sinistri che votano Franceschini (bleah) ed i massimalisti alla prova dei fatti, si comportano esattamente come noi.

Forse su questo il PD dovrebbe riflettere un pò...

mercoledì, 14 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Ah sei ferrarese anche tu! Allora vedrai che la moschea non si farà.

mercoledì, 14 ottobre, 2009  
Blogger Maria Luisa ha detto...

Sì sono ferrarese anch'io, nata all'ombra delle 4 Torri,e avevo tanto sperato nel ballottaggio...

giovedì, 15 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Eh, beh ancora è prematuro, però ci stiamo arrivando, cara Maria Luisa... Credo che Ferrara sia stata l'unica provincia emiliana ad andare al ballottaggio. E' già qualcosa per un territorio che fino a 10 anni fa aveva il 67% di sinistri, no?

giovedì, 15 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

P.S: per Mario Luisa. Saltinsù va benissimo, meglio però che salti in giù (nelle percentuali)...

giovedì, 15 ottobre, 2009  
Blogger Tommaso Pellegrino ha detto...

Si potrebbe anche dire che è andata bene, poichè, se il terrorista fosse morto sul colpo, per lui sarebbe stato troppo bello, mentre invece così avrà tutto il tempo, languendo nella cecità autoprocuratasi, di riflettere sulla castroneria commessa e di non pentirsene mai abbastanza.
A parte queste considerazioni, che lasciano un po' il tempo che trovano, per qualche mia riflessione un po'più seria sul fattaccio milanese,come richiesto dalla complessità del problema, vi rimando al mio blog www.tommasopellegrino.blogspot.com.
Vi aspetto, se potrà interessarvi. Salutoni.
Tommaso Pellegrino-Torino

giovedì, 15 ottobre, 2009  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home