Libere Risonanze: Un uomo sinceramente pentito

26 ottobre, 2009

Un uomo sinceramente pentito

Oggi ho visto Marrazzo in tivù, probabilmente l'avevano ripreso subito dopo lo scandalo. Era una persona indifesa, distrutta, aveva gli occhi che cercavano nel nulla. L'espressione tirata ed incredula mi ricordava un uomo mandato al massacro.

Io non sono uno avvezzo ai salamelecchi né mi piacciono le moine ma devo confessare che in quello sguardo c'era un uomo crocifisso ed a me le crocifissioni per una cosa del genere non piacciono.
Tutti coloro che mi conoscono sanno che io sono a favore della pena di morte per assassini, pedofili, mafiosi, terroristi, stupratori. Quando ci vuole, sono avvezzo ad andar giù duro, tanto e senza pietà.

Ma ciò che ho visto in quello sguardo mi ha colpito moltissimo, mi sono sentito vicino all'uomo Marrazzo come non mai. Difficilmente provo pena e sono freddo quando scrivo di certe cose ma non sono insensibile a certi sentimenti, specialmente quando gli errori toccano la sfera umana.
Marrazzo non ha rubato, non è un ladro, è un uomo onesto che ha fatto un errore. Poteva pensarci prima? Sì, però il clamore ed il clima di "dagli addosso" derivante dalla vicenda mi pare molto, ma molto esagerato.

Non voglio fare della poesia ma quando vedo un uomo sinceramente pentito lo riconosco subito.

Per questo sento la necessità di dare idealmente una pacca sulla spalla a Marrazzo e di dirgli di tornare con la schiena dritta a lavorare per ricostruirsi un'armonìa in famiglia, che sicuramente lo ama e saprà perdonare, pur se dopo un necessario calvario.

Glie lo auguro, ho visto nei suoi occhi un uomo pulito e sono convinto con tutto il cuore che saprà riemergere.

Etichette:

2 Comments:

Blogger Nessie ha detto...

Bisogna dire che a destra c'è di gran lunga gente migliore che a sinistra. Chiamala pure superiorità antropologica, se vuoi scherzare, ma la mossa di Alfonso Signorini (direttore del rotocalco CHI della Mondadori , cioè di Berlusconi) è stata ...signorile.

lunedì, 26 ottobre, 2009  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Hai ragione Nessie, Signorini non mi è mai stato simpatico ed invece devo ammettere che mi sbagliavo. E' veramente un Signore con la S maiuscola e da ieri ho cambiato idea su di lui.

martedì, 27 ottobre, 2009  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home