Libere Risonanze: 10 norme anticrimine

27 settembre, 2007

10 norme anticrimine

Da anni ormai il problema clandestini si riflette sulla popolazione in termini drammatici: agli italiani che delinquono si aggiungono infatti i clandestini in misura molto maggiore, tanto che le carceri scoppiano per il fatto che almeno il 70% dei detenuti proviene dall'estero.

Dal momento che un blogger può criticare l'operato di un governo ma deve anche saper proporre (altrimenti diviene un Grillo qualsiasi) ecco le mie proposte per ridurre considerevolmente il problema della criminalità che, ovviamente, devono essere applicate con severità ed inflessibilità.

  1. Pena di morte: per reati gravissimi come terrorismo, pedofilia attiva (violenza su minori), stupro, omicidio per futili motivi od a scopo di estorsione e mafia (camorra od 'ndrangheta) sia reintrodotta la pena di morte mediante iniezione letale da eseguirsi ad una settimana dalla sentenza definitiva. Ovviamente tale pena dovrebbe essere comminata SOLAMENTE in flagranza di reato e/o in presenza di prove INCONTESTABILI di colpevolezza.
  2. Lavori forzati: a tutti i condannati venga imposta la pena aggiuntiva dei lavori forzati per la costruzione e/o manutenzione di ponti, strade, autostrade, reti idriche e del gas. I condannati socialmente pericolosi alla fine della giornata lavorativa rimangano in cella, a quelli non pericolosi si conceda la facoltà di un un permesso serale purché dotati di collari elettronici. In caso (improbabile) di evasione, al condannato vengano triplicate le pene in essere nonché quelle pregresse con perdita immedita del permesso serale. Le vettovaglie, inoltre, vengano concesse "a cottimo" a seconda della produttività dimostrata sul lavoro.
  3. Annullamento dei benefici: tutti i benefici ora concessi per legge vengano annullati. La pena venga INTERAMENTE scontata.
  4. Impronte digitali: a tutti i cittadini italiani e stranieri (ed a maggior ragione ai i clandestini) vengano prese le impronte digitali.
  5. DNA: a tutti i cittadini italiani e stranieri (ed a maggior ragione ai i clandestini) venga preso un campione di sangue in modo da poter disporre di un'analisi del DNA.
  6. Nomadismo vietato: si vari una legge contro il nomadismo. In Italia il nomadismo dev'essere vietato per legge.
  7. Raddoppio della pena: per ogni reato commesso, il reato successivo raddoppi in termini di giorni di detenzione. Per i delinquenti incalliti sia promulgata una specie di "patente a punti", scaduti i quali il detenuto venga condannato all'ergastolo.
  8. Eliminazione della facoltà di grazia: venga tolta al Presidente della Repubblica la facoltà di concedere la grazia.
  9. Allontanamento dei clandestini: i clandestini che entrano territorio italiano vengano rimessi sul mezzo navale con cui sono arrivati e portati al limite delle acque territoriali da cui sono venuti, con carburante sufficiente solo per approdare alla costa di partenza.
  10. Responsabilità civile e penale dei giudici: i giudici siano sottoposti al regime di responsabilità civile e penale come tutti gli altri professionisti nel caso si rendessero responsabili di gravi negligenze.
Sicuramente un simile pacchetto di norme non debellerebbe del tutto il fenomeno della criminalità ma sarebbe utile per ridurre considerevolmente i reati che affliggono ormai quotidianamente l'Italia.

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home