Libere Risonanze: Chiesa razzista a senso unico

02 luglio, 2008

Chiesa razzista a senso unico

Cominciamo a parlare di privilegi. Eh sì, perché se il prendere le impronte digitali è razzista nei confronti dei non italiani allora è razzista al contrario il fatto che gli immobili intestati alla Chiesa non paghino l'ICI, visto che una cattedrale è sicuramente definibile come immobile di classe A1.

E' poi razzista al contrario anche il fatto che lo Stato italiano devolva montagne di denaro allo Stato vaticano, sono razzisti il battesimo, la comunione e la cresima perché il povero bambino non può decidere delle sue sorti ma è costretto ad uno shock quando il prete lo asperge d'acqua o lo costringe a mangiare l'ostia.

E' razzista che al Papa, quando viene un coccolone, sia dedicato un intero piano d'ospedale e siano chiamati i migliori chirurghi del mondo, è razzista che la Chiesa non accolga nei suoi edifici di proprietà i rom e gli extracomunitari, è razzista che si suoni il mio campanello ogni anno per la benedizione della casa perché in realtà il prete viene a soldi, è razzista la questua perché mette in difficoltà i più poveri, è razzista che le donne non possano officiare messa né diventare papesse, è razzista che ai preti non sia consentito sposarsi ed avere figli.

Visto quante cose sono razziste? Scommetto che non ci avevate pensato, eh?

Etichette: ,

3 Comments:

Blogger Nessie ha detto...

Jet leggi qui, preso dal sito di Magdi Allam http://www.magdiallam.it/ :
"Ciò è avvenuto con l’indecorosa complicità di taluni prelati della Chiesa cattolica ed organizzazioni cristiane impegnate nel sociale che sbandierano a senso unico il vessillo della dignità umana e della giustizia, come se fossero dei valori ad esclusivo appannaggio degli immigrati".

Queste righe di critica ai prelati sono state CENSURATE dal Corriere della Sera al suo vicedirettore: roba dell'altro mondo!Vai a leggere tutto il pezzo sul link che ti ho messo, per saperne di più.
Ora se c'è un gionale laicista, miscredente e radical-chic è proprio il CorServa. Che gliene fregava di censurare le critiche di Magdi? Evidentemente perché vuol tenersi buona la Curia milanese con Tettamanzi.

mercoledì, 02 luglio, 2008  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Ciao Nessie, molto interessante!

Mi sa che Magdi abbia fatto male a convertirsi... ;-)

Io per principio non metto piede in una chiesa già da moltissimo tempo, non per essere irrispettoso nei confronti di Dio ma perché il cattolicesimo così com'é mi fa ribrezzo.

giovedì, 03 luglio, 2008  
Blogger Nessie ha detto...

Caro Jet, il cattolicesimo si è relativizzato e secolarizzato da parecchio tempo. La dottrina sociale della Chiesa dei vari don Dossetti, somiglia moltissimo al comunismo e al socialismo. Tettamanzi della Curia Milanese appartiene a questo bel novero. Ma la chiesa cattolica non è più secolarizzata di quanto non siano altre religioni. I cristiani anglicani, sono conciati anche peggio, credimi, con i matrimoni gay celebrati nelle loro chiese: una vera pagliacciata!
Magdi Allam è stato censurato da un quotidiano laicista e tendenzialmente "mangiapreti" per la semplice ragione che tra i suoi azionisti di maggioranza compare quel cattobanchiere Giovanni Bazoli che è anche nella BCE. I padroni del Vapore, evidentemente, non hanno gradito.Del resto il Corriere delle Banche è un giornale multiculturalista. Mi pare evidente. Ciao.

giovedì, 03 luglio, 2008  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home