Libere Risonanze: Come ti rovino ah, l'Italia!

13 settembre, 2008

Come ti rovino ah, l'Italia!

Mettiamo che domani vi arrivi a casa una lettera promozionale nella quale un concessionario di automobili vi scongiura di acquistare una sua vettura perché a causa della sua scarsa professionalità e della propria ottusità egli ha accumulato un sacco di debiti.

In questa lettera vi è un invito, una brochure del prodotto ed una sorta di preghiera per l'acquisto di detta vettura a prezzi per voi vantaggiosi. Interessati e convinti di fare un buon affare, vi recate dal concessionario che vi accoglie a braccia aperte come salvatore della sua attività.

Immediatamente vi mettete a visionare l'auto: essa non è come vi era stata presentata sul depliant ma è molto ammaccata. Vabbé, dite, il prezzo è buono e ci sto dentro ugualmente.

Andate per firmare il contratto con il venditore e la chiedete di colore nero. Il venditore, subito, s'inalbera e vi risponde "no, caro signore, il colore lo scelgo io". Mandate giù con un pò di pazienza e gli chiedete l'assicurazione di sei anni sulla ruggine e di uno sulle rotture (che tutte le altre marche rilasciano). Il venditore s'incavola pure e vi dice: ma scherza? Io ho sempre venduto le mie vetture senza assicurazioni e Lei non farà eccezione, sennò si può accomodare fuori. Iniziate a rompervi le scatole. Almeno me la lasci provare, chiedete: vabbé, questo si può fare. Mentre fate un giretto col venditore sul sedile del passeggero, egli vi informa che nel contratto vi è anche una clausola che vi impedisce di modificare e rivendere l'automobile ed inoltre tale calusola introduce una vessazione secondo la quale non potrete superare i 100 km/h, pena una denuncia all'autorità da parte della concessionaria stessa. Tornati in ufficio il venditore esce sulla sogliea e parla con un collega. Lo sentite dire "Quel deficiente qui in ufficio vuole comprare l'auto, che palle, vuole anche usufruire dello sconto che avevo scritto sulla brochure 'sto stronzo! Che schifo questa gente, viene qui solo per guadagnarci su!".

A questo punto voi giustamente vi alzereste, lo mandereste a dar via le parti più occulte e ve ne uscireste irritati.
Questo è ciò che più o meno accade con Alitalia.

Chi caccia fuori i soldi, detto in modo popolare ma efficace, ha sempre ragione, specialmente se si tratta di acquistare un prodotto con molte falle e personale ribelle. Chi è dalla parte della necessità ha due strade davanti: si accontenta o va a ramengo.

Ieri alcuni dipendenti dell'Alitalia hanno fatto un gran baccano negli aeroporti e per le strade gridando "la cordata siamo noi!".

Bene, visto che la cordata sono loro che la comprassero con i propri soldi, Alitalia, tanto un assegno da mille euro può senza dubbio bastare.

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home