Libere Risonanze: i primi schiaffi di Obama

08 novembre, 2008

i primi schiaffi di Obama

Obama, bene così: non solo ha telefonato a Berlusconi (ed i sinistri rodono perché hanno fatto una figura da chiodi, hanno preso un bello schiaffone) ma ha anche inviato un grande avvertimento ad Ahmadinejad sul nucleare, affermando che non permetterà che l'Iran si doti di armi atomiche.
E poi vi è quell'idiota di Bin Laden, che vorrebbe i soldati fuori dal medio oriente e che diventassimo tutti islamici. Barack nemmeno gli ha risposto, non si perde tempo con la feccia.
We can change...a me non pare!
Inizia bene, il Presidente. Complimenti vivisimi a Barack, lo facevo più deboluccio. Una rondine non fa primavera ma è anche vero che il buongiorno si vede dal mattino...
Speriamo che mi sia sbagliato, metterei la firma affinché io potessi ritrattare la diffidenza che ho nutrito per lui e lo farò con la massima onestà intellettuale, se continuerà così!
GOD BLESS AMERICA!!!

Etichette:

3 Comments:

Blogger Angelo D'Amore ha detto...

quanti giornali di sinistra sottolineranno l'accaduto?
i terroristi islamici, pensavano che il giovane barak fosse sprovveduto.
lui come prima cosa ha scelto come braccio destro rahm emanuel, israeliano nazionalista.
penso che agli arabi ci stiano girando...

domenica, 09 novembre, 2008  
Blogger Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Sì, ho letto di Rahm Emanuel, è un falco, un democratico durissimo.

Sai una cosa? 'Sto ragazzo inizia a piacermi da morire.

E felicemente ammetto che forse lo avevo giudicato male, valutandolo solo da discorsi fatti in campagna elettorale che poi alla prova dei fatti lasciano il tempo che trovano.
Mea Culpa.
Bervo Barack!

domenica, 09 novembre, 2008  
Blogger Angelo D'Amore ha detto...

CAMPANIA: QUI DI OBAMA NEANCHE L’OMBRA

ne parlo nel mio blog

nonsoloNapoli

il nuovo blog interculturale, pluritematico, indipendente.

lunedì, 10 novembre, 2008  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home