Libere Risonanze: Comunisti all'ONU

19 maggio, 2009

Comunisti all'ONU

Mettiamo il caso che io vi suggerisca che secondo me il miglior governo dovrebbe essere così composto:
Presidente del Consiglio: Adolf Hitler
Presidente della Repubblica: Josif Stalin
Ministro degli esteri: Prek Sbauv Pol Pot
Ministro degli interni: Mao Zedong
Ministro alle politiche sociali: Heinrich Himmler
Vi scandalizzate? Sì? Tombola! E perché?
La risposta sarebbe molto semplice ed evidente: tutti coloro che ho citato hanno sostenuto ideologìe che hanno appoggiato e causato l'assassinio sistematico di milioni e milioni di innocenti. E così anche per coloro che hanno indirettamente appoggiato tali ideologie, come per i fascisti, dopo la guerra sono scattate le vendette sommarie da parte dei partigiani. L'equazione è semplice: tu in qualità di fascista hai fatto parte di un partito che ha eliminato fisicamente gli avversari politici e causato una guerra che è costata milioni di persone, quindi ne sei responsabile perciò paghi con la vita.
Beh, effettivamente una logica c'é.
Ma chi possiede un minimo di coerenza guardando i crimini commessi dall'altra parte dovrebbe fare lo stesso salto sulla sedia di cui ho accennato all'inizio dell'articolo. Anzi, forse il salto dovrebbe essere ancora più deciso.
Per questo motivo mi chiedo: come mai all'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati siede una donna, tal Laura Boldrini che appartiene a Rifondazione Comunista?
Come mai nessuno s'indigna?
Non voglio qui ricordare in dettaglio le "bravate" dei comunisti nel mondo ed il fatto che Hitler facesse una pippa a gente come Stalin, Pol Pot e Mao, i quali hanno assassinato centinaia e centinaia di milioni di persone solo per il fatto di essere oppositori politici. Non voglio scendere nel dettaglio del terrore scatenato da un'ideologia che, come per i campi di concentramento nazisti, si è servita di gulag e di deportazioni di massa per affermare ed imporre la sua tirannide.
Eppure nel mondo quando ci si professa nazisti si va giustamente in galera, perché esistono leggi atte a scongiurare il pericolo della diffusione di tale ideologia e del fatto che essa si espanda e dilaghi come un virus.
Però, a differenza dei nazisti, i seguaci di Stalin e di Mao ovvero coloro che aderiscono ad una ideologia molto più sanguinaria del nazismo, sono ammessi a presentare le loro liste per l'accesso in parlamento, vengono eletti ministri, siedono nell'emiciclo europeo ed addirittura, come la Boldrini, sono eletti a capo dell'Alto Commissariato per i rifugiati dell'ONU.
Già che ci siamo mettiamo Bin Laden a capo della CIA.
Come mai a chi si definisce "comunista", invece di aprire le porte della galera con le stesse accuse di chi si professa nazista, si concede il diritto di farci le prediche sull'immigrazione?
E' questa è la credibilità da carta straccia dell'ONU? Sì?
Perfetto.
Carta straccia per carta straccia, quindi, sarebbe ora che l'Italia decidesse di togliere i cospicui finanziamenti a questo ente non solo inutile ma estremamente dannoso, il quale si permette il lusso di tacciare di "razzismo" un governo che tenta di difendersi da un'invasione devastante, mentre annovera a capo dei suoi dipartimenti gente che aderisce ad ideologìe criminali.
La faccia tosta di chi siede al palazzo di Vetro è davvero internazionale nel senso che essa sì, non ha confini.

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home